16.8.17

VACCINI: MANOVRINE FORZITALIOTE!




di Gianni Lannes

Attenzione al calderone in preparazione. Polemiche? No chiarezza e trasparenza sul discutibile copione che mandano in onda all'insaputa di tanti. La domanda più ricorrente tra la gente incredula è la seguente: ma ci fanno o ci sono? In ogni caso prenderanno il controllo della protesta contro la dittatura vaccinale per ammorbidirla e portarla in un vicolo cieco, proprio come hanno fatto i grullini. Dalla democrazia cristiana a Berlusconi, Cosentino e Verdini. Il senatore Vincenzo D’Anna ha scritto a Stefano Montanari il 3 agosto scorso dalla sua pagina di facebook. Ora che fare? Un consiglio personale: prendete le distanze da politicanti ed affini. Per arrestare una deriva totalitaria occorre ben altro.

riferimenti:





SU LA TESTA!



di Letizia Ricci

Senza il sostegno concreto dei lettori non è possibile garantire più alcuna inchiesta. Ricerca, analisi e studio richiedono tempo utile e costi economici.


In questo sito dove migliaia di persone quotidianamente attingono gratis informazioni documentate, non ci sono sponsor o messaggi pubblicitari, e anche ciò consente di essere completamente indipendenti e non influenzabili, ma comunque oggetto di pirateria informatica. I fruitori di SU LA TESTA! prendono a senso unico, senza mai dare nulla in cambio, neanche acquistando i libri dell'autore, limitandosi a fagocitare gli scritti di questo blog, e spesso in taluni casi, ad appropriarsene indebitamente. Comunque, se apprezzi questo lavoro di documentazione a disposizione di chiunque gratuitamente, puoi premiare SU LA TESTA! con una semplice  donazione.

Un grazie particolare ai cinque lettori (4 dall'Italia e 1 dall'estero)che nel corso dell'anno 2017 hanno inviato un contributo economico per garantire l'attività di
 
SU LA TESTA!

conto corrente di Poste italiane

iban:

IT80 J076 0115 7000 0009 3227 742
 

dall'estero:
 
codice BIC/SWIFT
BPPIITRRXXX

ITALIA: ESTORSIONE DEI DATI SANITARI PERSONALI

di Eugenio Sinesio*

Porto all'attenzione dell'opinione pubblica, con specifico riguardo all'attività vaccinale, la delicata problematica della raccolta dei dati sanitari in modalità digitale, ed il suo uso a (presunti) fini di studio e ricerca.

VACCINI DOMINIO ASSOLUTO


Intervista a Gianni Lannes:



L'editoriale:

GRAN SASSO: ADDIO!



foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)


di Gianni Lannes

Ecco la cartina di tornasole dell'Italia odierna ingurgita spazzatura industriale. Una volta c’era una montagna sacra nel cuore dell’Italia e c’era un paesaggio dalla bellezza unica. Ora vi regnano il degrado e la speculazione da abbandono, senza contare la presenza militare NATO (ovvero il solito spadroneggiare dello zio Sam) e i tentacoli nella montagna della cosiddetta “scienza”. Infatti, almeno dal 2003 le falde acquifere sono state inquinate e contaminate a seguito di esperimenti ed incidenti dell’istituto di fisica nucleare, qui albergato per volontà di Zichichi, quello che ad Erice nel 1997, fece presentare al famigerato Teller un progetto a stelle e strisce di guerra ambientale. A proposito: il ghiacciaio d'un tempo dov'è s'è rintanato? La funivia è chiusa e così l'osservatorio astronomico e pure l'albergo dove fu rapito Mussolini dai tedeschi con un'operazione farsesca, ovvero concordata con Badoglio. L'Aquila? Dopo 8 anni dal terremoto telecomandato che ha mietuto 309 vittime (senza giustizia), il centro storico è ancora un cumulo di macerie e di promesse non mantenute dal sottomesso Stato tricolore.

14.8.17

VACCINI: PARLA GIANNI LANNES


  https://www.youtube.com/watch?v=8t9U4YINWJQ

 http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2017/08/vaccini-disobbedienza-civile.html


Il volume si può prenotare presso la casa editrice Nexus per averlo subito; comunque sarà distribuito nelle librerie Messaggerie e Feltrinelli a partire dal primo settembre prossimo. Gianni Lannes in accordo con la Nexus edizioni sarà disponibile a tenere conferenze, già a partire dai primi d'agosto. Chi è interessato ad organizzare una presentazione pubblica può contattare direttamente il seguente indirizzo di posta elettronica:

sulatestaitalia@libero.it

 

13.8.17

VACCINI DOMINIO ASSOLUTO



Il volume si può prenotare presso la casa editrice Nexus per averlo subito; comunque sarà distribuito nelle librerie Messaggerie e Feltrinelli a partire dal primo settembre prossimo. Gianni Lannes in accordo con la Nexus edizioni sarà disponibile a tenere conferenze, già a partire dai primi d'agosto. Chi è interessato ad organizzare una presentazione pubblica può contattare direttamente il seguente indirizzo di posta elettronica:

sulatestaitalia@libero.it

  

10.8.17

VACCINI: LORENZIN TELECOMANDATA


di Gianni Lannes

Chiacchiere al vento. Aveva detto che occorreva ''informazione'', e così via, non certo ''obbligo''. E poi aveva ripetuto che occorreva ''informazione'', eccetera, ma non certo coercizione, vale a dire violenza legalizzata dallo Stato. Infine aveva menzionato il ''morbillo'' nel 2014. Preveggente? Tre giorni prima che Obama impartisse l'ordine, alla presenza di Pecorelli e Guerra (dislocato appositamente all'ambasciata italiana e promosso il 30 settembre 2014 per imperscrutabili motivaziopni a direttore generale ministeriale), il ministro Lorenzin (priva di competenze medico-scientifiche) parlò di ''morbillo''. Preveggente? Aveva forse ricevuto in dote la sfera di cristallo da forzitalia? In uno Stato di diritto un ministro addomesticato andrebbe dimissionato e processato perché mette a repentaglio la vita di tanti minori, invece in una colonia a stelle e strisce Berlusconi e Renzi mandano in onda la solita sudditanza tricolore. Un regime per conto straniero in Italia - per definizione - non si può riformare ma soltanto abbattere.

riferimenti:

http://www.aifa.gov.it/content/litalia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale 

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=lorenzin 


http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=aifa

7.8.17

VACCINI DOMINIO ASSOLUTO



Il volume si può prenotare presso la casa editrice Nexus per averlo subito; comunque sarà distribuito nelle librerie Messaggerie e Feltrinelli a partire dal primo settembre prossimo. Gianni Lannes in accordo con la Nexus edizioni sarà disponibile a tenere conferenze, già a partire dai primi d'agosto. Chi è interessato ad organizzare una presentazione pubblica può contattare direttamente il seguente indirizzo di posta elettronica:

sulatestaitalia@libero.it

  

BOMBE A... MARE!


Un libro di inchiesta sul campo, in uscita prossimamente, che fa emergere una pericolosa verità sull'inquinamento bellico. Segreti di Stati alleati nascosti alla bersagliata popolazione italiana.




VACCINI: GIANNI LANNES IN VENETO


5.8.17

VACCINI DOMINIO ASSOLUTO



Il volume si può prenotare presso la casa editrice Nexus per averlo subito; comunque sarà distribuito nelle librerie Messaggerie e Feltrinelli a partire dal primo settembre prossimo. Gianni Lannes in accordo con la Nexus edizioni sarà disponibile a tenere conferenze, già a partire dai primi d'agosto. Chi è interessato ad organizzare una presentazione pubblica può contattare direttamente il seguente indirizzo di posta elettronica:

sulatestaitalia@libero.it

  

VACCINI DITTATORIALI: LEGGE FUORILEGGE IN GAZZETTA





di Gianni Lannes

La Repubblica italiana non esiste più, quella in piedi è una finzione giuridica. Abuso di potere nel cuore dell'estate quando la gente è stracotta da mille problemi e incombenze. Ecco la barbarie italidiota: illegalità di Stato conclamata. Come da copione stabilito all’estero è stata promulgata dagli abusivi di Stato la legge 31 luglio 2017, numero 119. Le multinazionali farmaceutiche ringraziano per cotanto regalo. Che ribadire: a dir poco incostituzionale, anticostituzionale, liberticida, autoritaria. Cose che capitano in un paese non libero, privo di sovranità. Che fare? Non rassegnarsi, anzi lottare per l’immediata abrogazione, ma soprattutto per arrestare questa pericolosa deriva autoritaria. Mattarella, Gentiloni, Lorenzin, Orlando e tutti i loro complici sono stati denunciati. La magistratura li sfiorerà? Ne dubito. La via per l'indipendenza, per la sovranità e per la libertà è un'altra. Neonati, bambini e giovani non si toccano: sono il futuro dell'umanità.

BOMBE D’ACQUA SULL’ITALIA

di Gianni Lannes

Effetto naturale o artificiale? C’entra madre Natura? L'Italia è forse stata trasformata (all'insaputa della massa popolare) in un laboratorio bellico a cielo irrorato dalla NATO? «Bomba d'acqua a Cortina, muore una donna»: il lancio dell’agenzia giornalistica Ansa (la più importante d’Italia). Sulla medesima falsariga, ovvero con la medesima terminologia riferita agli ordigni, troviamo anche la  Rai, Il Corriere della Sera, la Repubblica e così via.

ITALIA: DEMOCRAZIA SOSPESA!





di Gianni Lannes

Il popolo sovrano è stato tradito, la Costituzione repubblicana calpestata e un potentato straniero seguita a spadroneggiare impunemente nel nostro Paese. Nel gennaio 2014 la Corte Costituzionale con il pronunciamento numero 1 ha dichiarato incostituzionale la legge elettorale 270/2005, e coì la Cassazione alcuni mesi dopo.

«Dal giorno dopo la pubblicazione della sentenza, questo Parlamento è esautorato perché eletto in base a una legge dichiarata incostituzionale. Quindi non potrà più fare niente, e questo è drammatico» parola di Piero Alberto Capostosti, presidente emerito della Consulta.

VACCINOPOLI: IL RICORSO!





di Gianni Lannes



Ecco il ricorso di 50 pagine che la Regione Veneto (l'unica) ha presentato contro questa deriva totalitaria che vuole trasformare i nostri figli in cavie. In punta di diritto c’è speranza di demolire la norma liberticida che impone iniezioni multiple di vaccini ai piccini per carenza dei presupposti. Ecco un prezioso precedente giuridico. La sentenza della Corte Costituzionale, 23 maggio 2007, numero 171, con la quale la Consulta ha sancito l’incostituzionalità di un decreto legge per evidente mancanza dei presupposti di necessità ed urgenza, come nel caso della norma di rango minore presentata dalla Lorenzin il 7 giugno 2017  (un ministro privo di competenze mediche e scientifiche), a cui era stata dettata il 29 settembre 2014 in quel di Washington.

4.8.17

ESPIANTI DI ORGANI MINORI IN ITALIA





di Gianni Lannes

Dai centri di accoglienza dello Stato tricolore sono spariti al 30 giugno 2017 ben 5.226 minori. Che fine hanno fatto? Sono diventati pezzi di ricambio a buon mercato, vista la fame di organi umani? Oppure sono preda dei ben protetti pedofili d'alto rango e della schiavitù lavorativa? Due fatti sono certi: l’Italia non ha ratificato la Convenzione del Consiglio d’Europa sul traffico di organi umani, e in alcune cliniche private del nord Italia da anni si espiantano impunemente organi vitali a bambini e adolescenti.

riferimenti:





Gianni Lannes, BAMBINI A PERDERE, Lpe, Cosenza, 2916.

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=minori 

VACCINI ANCHE PER I PESCI IN ITALIA




di Gianni Lannes

Le spigole d’allevamento hanno i giorni contati: o si sottoporranno docilmente alle iniezioni vaccinali forzate anch’esse come per i minori, oppure saranno marchiate a vita prima di essere passate nel forno crematorio, sotto una spessa copertura di sale grosso. Poi toccherà alle orate. Alla frontiera marittima con la Francia allargata di 339,9 quadrati dopo la cessione gratuita e segreta ai cugini d'oltralpe del mare italiano da parte di Gentiloni, c'è la coda ittica. Scherzi a parte: la biologia insegna che i pesci sono amplificatori biologici. Chi mangia il pesce? Da non crederci ma ormai è realtà nel belpaese. Infatti nella Gazzetta Ufficiale (serie generale numero 176 del 29 luglio 2017), alla pagina 27 trovate l’inverosimile. Le istituzioni italidiote sono ormai alla follia e meritano un trattamento sanitario obbligatorio prima di essere licenziate in massa?

ITALIA: SIMULAZIONE DI STATO





di Valeria Gentili

Per chi non si fosse accorto che l'Italia è in una tale condizione di mummificazione istituzionale e che di fatto, lo "stato" è sospeso costituzionalmente dalle sue funzioni, in base alla sentenza della Consulta 1/2014 (che esautora la stessa Corte Costituzionale, alla lettura dell'ultimo rigo della stessa), vi faccio notare che a cascata, tutte le istituzioni e i poteri dello stato stanno agendo in questo momento in situazione di simulazione di stato.

La Consulta delegittima il Governo e il Parlamento, se non per la sola funzione di rientrare nei ranghi costituzionali e andare a nuove elezioni. Embè?...è stato fatto? No. Nel momento in cui gli ermellini, svestono la toga dopo aver letto l'ultimo rigo di quella sentenza, sono esautorati anch'essi. Ci arrivate?

VACCINI DI GUERRA IN ITALIA



Italia (estate 2017): aerosolchemioterapia bellica NATO - foto Gilan


di Gianni Lannes

Nomen omen? «Ranieri Guerra è il responsabile di tutto ciò» parola del ministro che ha confuso virus con batteri saltellanti, tale Beatrice Lorenzin (prima forzitaliota con Berlusconi, poi affiliata ad Alfano). Ma Guerra, già con un piede nella fondazione Glaxo Smith Kline che ci faceva a Washington il 29 settembre 2014, quando Obama ha impartito l’ordine: “Italia capofila mondiale delle vaccinazioni”? Lo stesso inquilino uscente della White House il 4 novembre 2016 ha diramato un altro ordine presidenziale che ha investito la colonia Italia: “Advancing the Global Health Security Agenda to Achieve a World Safe  and Secure from Infectious Disease Threats” . Non è singolare che l’indomani, esattamente il 30 settembre di tre anni fa, Guerra sia stato improvvisamente promosso alla carica di direttore generale prevenzione del cosiddetto ministero “salute”?

Ma diamo un’occhiata ad alcune illuminate dichiarazioni dello stesso Guerra. La prima al Tg3 il 14 gennaio 2017: «Non c’è un’epidemia in corso…». Ma allora perché un decreto legge di stampo autoritario ed incostituzionale che impone un bombardamento obbligatorio di vaccini ai piccini?

Non è tutto. Sempre Guerra in un’altra intervista video - a proposito del “piano nazionale prevenzione vaccinale 2017-2019 - dichiara testualmente: 

«previene in qualche maniera tutto ciò che col cambiamento climatico e con la globalizzazione sarà il rischio a cui il Paese si espone. Sapete che ci sono poliovirus selvaggi che dal Medioriente stanno cercando di entrare attraverso la popolazione migrante… quindi richiameremo i nostri adolescenti per una dose di vaccino antipolio… c’è una decadenza fisiologica dello stato immunitario nella popolazione anziana, quindi prepareremo anche un richiamo di antitetanica per gli anziani. .. Non ci dimentichiamo che in Italia si muore ancora di tetano…».

Non a caso, la paura inculcata dalle istituzioni nel corpo popolare è la più più pericolosa arma di controllo delle masse.