29.8.16

LA SCOMPARSA DI BAMBINI E ADOLESCENTI!


 
Ogni due minuti in Europa sparisce un minore, attestano i dati ufficiali di Europol e Missing Children Europe. Bambini e adolescenti diventano spesso carne da macello per i vivisezionatori in camice bianco. In questo affare sulla pelle di piccoli indifesi, sono coinvolti ospedali pubblici e cliniche private. In Europa, attualmente, più di 60 mila persone attendono un trapianto, di cui oltre 9 mila solo in Italia. La media è di 3 anni e mezzo d'attesa, ma chi ha i quattrini a profusione, può permettersi di comprare anche i neonati in Italia a 50-60 mila euro cadauno, o un fegato fresco e sano di ragazzino a 30 mila euro al pezzo. La “Convenzione del Consiglio d'Europa contro la tratta degli organi umani”, aperta alla firma il 25 marzo 2015, non è ancora entrata in vigore, poiché occorrono almeno, «5 Ratifiche inclusi almeno 3 Stati membri del Consiglio d'Europa». Eppure, nonostante gli altisonanti proclami, nessuno Stato europeo l’ha ratificata, ad eccezione dell’Albania che il 6 giugno scorso ha compiuto questo passo, unico a livello planetario. 

28.8.16

GUERRA USA IN ITALIA!



 di Gianni Lannes


Non solo portaerei per fare la guerra a mezzo mondo, non solo arsenale nucleare straniero in violazione del TNP, ma anche laboratorio bellico a cielo aperto, gratuito e disponibile, dove sperimentare ogni genere di tecnologia distruttiva sul territorio, ma soprattutto sulla pelle dell'ignara popolazione usata come carne da macello.

Qual è il movente e a chi giova l'ultima strage di innocenti? In Sicilia i padroni di Washington hanno impiantato illegalmente, nonostante le sacrosante proteste popolari, un dispostivo per la guerra non convenzionale, denominato MUOS. Il 17 maggio 2013 una delegazione di onorevoli del cosiddetto movimento 5 stelle sono stati in gita premio a Niscemi. Il m5s è stato forse cooptato dallo zio Sam nel 2008, quando il ragionier Giuseppe Piero Grillo ha incontrato segretamente l'ambasciatore a stelle e strisce? E poco dopo è spuntato dal nulla un agglomerato di politicanti eterodiretti, che ha incanalato la protesta popolare in un vicolo cieco? La riprova della farsa in atto? Perché i pentastelluti non dicono all'opinione pubblica che la Costituzuione italiana è stata stracciata in punta di diritto dal trattato di Lisbona, entrato in vigore nel 2009 (firmato nel 2007 da Prodi e D'Alema)? Altro che referendum dell'ineletto Renzi? Ma questa è un'altra torbida storia.




Sul sito online dell'ambasciata USA a Roma si legge espressamente che il MUOS è uno strumento bellico:

“Il MUOS è il programma di comunicazione satellitare a banda stretta di nuova generazione del Dipartimento della Difesa creato per sostenere le operazioni militari USA e NATO in tutto il mondo”.


27.8.16

GRAN SASSO: UN LABORATORIO DI FISICA NUCLEARE CHE VIOLENTA L'ITALIA!





di Gianni Lannes

Io so di non sapere, ma in ogni caso il dubbio ma non l’accettazione acritica di presunte verità ufficiali, è la base di ogni civiltà umana, nonché il fondamento della ricerca. Quando la scienza è un pretesto ammantato dal segreto di Stato, quando si nega e si tranquillizza fino all'imbonimento delle masse. Quanto è piccolo il mondo disumano, dove la fantascienza (DARPA) ha soverchiato la realtà. Basta scavare un po’ e tutto torna a rigor di logica, per ricostruire il bandolo della matassa sulla base di un’esperienza personale diretta, verificabile da chiunque.


Le faglie possono essere visualizzate come dei piani di frattura lungo i quali si ha lo scorrimento dei due blocchi di crosta terrestre: quando il movimento è molto rapido si genera un terremoto.

 




Le cavità dei laboratori, e quelle dell’autostrada, si trovano all’interno dell’acquifero del massiccio. Le autorità tricolori non hanno mai rivelato gli eventuali danni subiti a seguito del sisma dell'Aquila (309 vittime) e pure adesso tacciono al laboratorio di fisica nucleare che poggia su tre faglie sismiche. Perchè? Qualcosa da nascondere? Si sa solo che parte del corno piccolo ha subito danni e non era mai successo prima. Chi controlla i controllori - laureati e analfabeti funzionali - in Italia? Nessuna anima viva super partes. Dinanzi all'ennesima carneficina (291 morti accertati attualmente)  di connazionali innocenti e di tanti bambini non si può tacere.



GIANNI LANNES A SCIACCA IL 29 AGOSTO



GIANNI LANNES A SAN GIOVANNI ROTONDO IL 28 AGOSTO ORE 19,30



http://www.ilfattodelgargano.it/politica/item/3257-san-giovanni-r-da-questa-sera-parte-la-festa-di-liberazione.html

ITALIA: SCIE BELLICHE NATO!

Italia (24 agosto 2016): scie belliche
 
di Gianni Lannes

Ecco due aerei fotografati mentre volano in Italia alla medesima altitudine o livello di volo, solcando un’aerovia militare, sottostante notoriamente quelle civili. Come mai uno rilascia scie e l'altro no? Eppure le condizioni atmosferiche sono le stesse. Uno dei due è difettoso, oppure ha esaurito la fase di irrorazione? Peraltro, secondo le leggi della fisica, in Europa le scie di condensa si producono ad altitudini superiori agli 8 mila metri di quota, almeno a meno 43 gradi centigradi e con un determinato livello di umidità.

Inoltre, esistono regole internazionali inderogabili, da rispettare per la separazione in volo di due o più aeromobili, che sono di tempo, quota e distanza orizzontale, che però non valgono per i velivoli militari della NATO che sfrecciano dove capita, spesso a bassissima quota sorvolando i centri abitati e causando stragi, come quella del Cermis, dove il 3 febbraio 1998 persero la vita ben 20 ignare persone. In buona sostanza, l'Italia dal 1945 non ha neppure sovranità e controllo del proprio spazio aereo, come ben sa lo Stato maggiore dell'aeronautica militare tricolore, che si limita ad eseguire pedissequamente gli ordini impartiti dal Pentagono. Il termine chemtrails (scie chimiche) è stato coniato dall'US Air Force, ed è riportato nei loro manuali operativi.

26.8.16

LA SCOMPARSA DI BAMBINI E ADOLESCENTI IN ITALIA!


 
Ogni due minuti in Europa sparisce un minore, attestano i dati ufficiali di Europol e Missing Children Europe. Bambini e adolescenti diventano spesso carne da macello per i vivisezionatori in camice bianco. In questo affare sulla pelle di piccoli indifesi, sono coinvolti ospedali pubblici e cliniche private. In Europa, attualmente, più di 60 mila persone attendono un trapianto, di cui oltre 9 mila solo in Italia. La media è di 3 anni e mezzo d'attesa, ma chi ha i quattrini a profusione, può permettersi di comprare anche i neonati in Italia a 50-60 mila euro cadauno, o un fegato fresco e sano di ragazzino a 30 mila euro al pezzo. La “Convenzione del Consiglio d'Europa contro la tratta degli organi umani”, aperta alla firma il 25 marzo 2015, non è ancora entrata in vigore, poiché occorrono almeno, «5 Ratifiche inclusi almeno 3 Stati membri del Consiglio d'Europa». Eppure, nonostante gli altisonanti proclami, nessuno Stato europeo l’ha ratificata, ad eccezione dell’Albania che il 6 giugno scorso ha compiuto questo passo, unico a livello planetario. 

L’AQUILA: ZONA ROSSA!

L'Aquila - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)
 di Gianni Lannes

Perché l’Aquila è ancora inabitabile, ridotta ad un cumulo di macerie dopo 7 anni e 4 mesi, nonostante le promesse altisonanti dello Stato tricolore? Perché un gioiello dell'Unesco è una zona militarizzata? Perché il centro storico non è stato ricostruito interamente? Perché 309 persone sono morte il 6 aprile 2009?

 L'Aquila - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

GRAN SASSO D'ITALIA: LA GUERRA!

Gran Sasso - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

di Gianni Lannes

Perché la NATO svolge esercitazioni militari sul Gran Sasso, un parco nazionale, ossia un'area "protetta", quando l'Esercito italiano ha già in uso ben 12 aree estese per quasi 20 mila ettari (Le Ripe, Monte Stabiata, Monte Crespiola, Monte Sirente, Monte Ruzza, Prata D'Ansidonia, La Pretara, Fiume Alento, Piazza d'Armi, Echo 351, Le Marane, Bafile)? E ancora: c'è una correlazione tra la vistosa riduzione del ghiacciaio e questi giochi di guerra? Le attività del laboratorio sotterraneo di fisica nucleare hanno danneggiato l'ecosistema di questa grande montagna? Le falde acquifere sono state intaccate e contaminate da sostanze pericolose? Nel 2002 ho realizzato un'inchiesta pubblicata dal settimanale D La repubblica delle donne. Il 22 agosto 2016 ho avuto un presentimento, così ho scritto e ho pubblicato questo articolo:



25.8.16

TERREMOTO: AVVERTIMENTO ALL’ITALIA!

tratto dal sito online dell'ambasciata USA a Roma

 di Gianni Lannes


Pressione e ricatto: le catastrofi indotte sono una versione aggiornata della strategia della tensione. Destabilizzare per stabilizzare?

A che serve realmente il Muos imposto all'Italia in Sicilia? Washington dice testualmente: "a fare la guerra in tutto il mondo". A chi giova una strage sismica nella colonia tricolore? Il movente a volte non è subito evidente. La Francia il suo terremoto di sangue lo ha già avuto a più riprese, noi lo subiamo adesso con 284 e più vittime. E se il prossimo sarà in Germania, il cerchio si chiude, o hanno già dato con lo scandalo Volkswagen? Il precedente avvertimento, mandato in onda dagli alleati il 6 aprile 2009, previo sgombero segreto della prefettura e della protezione civile a L'Aquila, non era stato recepito da Berlusconi, poi estromesso bruscamente nel 2011.

GLI AFFARI DI STATO SULLA PELLE DEI TERREMOTATI!

 
foto Gilan


di Gianni Lannes


Nella lingua del Sud si dice "sput' ca 'dduin", ovvero sputa che indovini. Ieri l'avevo anticipato e così è stato. Secondo la vulgata ufficiale i terremoti non sono prevedibili. Ma ecco che per una volta l'apparato statale non si fa trovare impreparato, spiazzato, disorientato. Sembra tutto calcolato, anzi era già tutto predisposto nei dettagli pianificati da tempo. Ecco la solita protezione incivile. Sul sito della Consip, ovvero del ministero dell’economia e delle finanze, ieri è stato prontamente aggiudicato un altro affare con i cadaveri delle povere vittime ancora caldi. La data di pubblicazione è del 2 ottobre 2015, quella invece di aggiudicazione, è proprio di ieri, 24 agosto 2016.

«Accordo Quadro con più operatori economici per l’aggiudicazione di Appalti Specifici aventi ad oggetto il noleggio, il trasporto e l’installazione di moduli Container in emergenza, per la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile».

TERREMOTI INNATURALI!


di Letizia Ricci
La critica:

"Terra Muta di Gianni Lannes è un libro forte, potente, possente pari ad un tuono che esplode nelle mani e nella testa del lettore. Percorso da una corrente elettrica continua, il libro con una forza perforante racconta dal di dentro fatti e avvenimenti che ci riguardano ma che mediaticamente non hanno alcuna cittadinanza, ribalta visuali prospettiche consolidate , rompe stereotipi e luoghi comuni anacronistici, smantella le coscienze “anestetizzate e lobotomizzate” da una cecità sempre più ottundente. Una ragnatela di interrogativi si dissemina tra le pagine di Terra Muta nel mentre l’Autore, adoperando il punto di vista focale di un giornalista coraggioso e controcorrente porta il lettore dentro le “macerie” del Belpaese che, attraverso zoomate ravvicinate, assume fattezze raccapriccianti e apocalittiche...".

IL VOLUME E' STATO PUBBLICATO NEL 2013 E PRESENTATO IN ANTEPRIMA A COSENZA, ALLA PRESENZA DI TRE DOCENTI UNIVERSITARI DI SISMOLOGIA, FISICA E GEOLOGIA. QUINDI, IL DOTTOR LANNES, IMPEGNATO PER 30 ANNI NEL GIORNALISMO INVESTIGATIVO SUL CAMPO A LIVELLO INTERNAZIONALE E NAZIONALE, SA DI COSA PARLA E DI COSA SCRIVE SU AMPIE E VARIEGATE BASI DOCUMENTALI SCIENTIFICHE, TECNICHE, MILITARI E GEOPOLITICHE. BUONA LETTURA!

http://www.ottoetrenta.it/cultura-e-spettacolo/presentazione-del-volume-terra-muta-di-gianni-lannes/ 

TERREMOTO: UN'ARMA AMBIENTALE VIETATA DALL'ONU





di Gianni Lannes

 

Il Pentagono è in grado di ordinare e provocare cataclismi e terremoti. Non è un caso se l'uso della cosiddetta "arma ambientale" è vietato, almeno sulla carta, dall'Onu mediante la convenzione internazionale Enmod, entrata in vigore il 5 ottobre1978, e ratificata dall'Italia con la legge 962 del 1980, a firma del presidente della Repubblica Sandro Pertini.


Sul portale dell'ambasciata nordamericana in Italia, è scritto che il MUOS in Sicilia serve proprio a "sostenere le operazioni militari USA in tutto il mondo".

 

ABRUZZO: UN LABORATORIO DI FISICA NUCLEARE E IL SEGRETO DI STATO

Gran Sasso: ingresso ai laboratori sotterranei - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

di Gianni Lannes


In palese violazione della convenzione europea di Aarhus, ratificata in Italia dalla legge 108 del 2001, non è dato sapere cosa combinano gli scientisti sotto il Gran Sasso, e i militari sotto la regia NATO sopra il Gran Sasso. In ogni caso, la falda acquifera è calata di ben 600 metri, e così molte sorgenti sono a secco.Ecco quanto già pubblicato anni fa, dopo il terremoto a L'Aquila del 6 aprile 2009, che ha mietuto 309 vittime, e dove il centro storico della città è ancora inagibile, nonostante le false promesse di Berlusconi in mondovisione con Obama.

https://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/05/terremoto-in-abruzzo-segreto-di-stato.html

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=gran+sasso

24.8.16

TERREMOTO: L'EMERGENZA AFFARISTICA GIA' PREVISTA



di Gianni Lannes


Ma le autorità già sapevano cosa sarebbe accaduto e dove? La presidenza del consiglio dei ministri, sotto la regia dell’ineletto Renzi, era già pronta al peggio? Eppure, secondo la vulgata ufficiale, i terremoti non sono prevedibili. Che singolare coincidenza, anzi che preveggenza. Ma che inusuale e straordinaria prontezza. Sul sito online della Protezione civile si legge: 

«Accordo Quadro con più operatori economici per l’aggiudicazione di Appalti Specifici aventi ad oggetto il noleggio, il trasporto e l’installazione di moduli Container in emergenza, per la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile».

  http://www.protezionecivile.gov.it/resources/cms/documents/Chiarimenti_27nov2015.pdf

 

ITALIA: TERREMOTI DISUMANI!


di Gianni Lannes


Un sisma di magnitudo 6.0 della scala Richter (dato INGV), ma 6.2 (dato USGS, ESCM) ha colpito l’Italia centrale nella notte. La scossa fatale è stata registrata alle 3.36 vicino ad Accumoli, in provincia di Rieti, a soli 4 chilometri di profondità. Il sisma è stato sentito distintamente da Rimini a Napoli. Un’altra scossa a Rieti ha avuto un ipocentro di appena un chilometro. Ci sono purtroppo morti e feriti: bambini sotto le macerie, mentre il sito online della cosiddetta "protezione civile" è inaccessibile nel momento in cui dovrebbe funzionare. Lo stesso ente, però, aveva già acquistato i moduli abitativi. Preveggenza o calcolo degli effetti collaterali di qualche azione bellica sperimentale e non convenzionale? Dopo un intenso bombardamento elettromagnetico, ecco le catastrofiche conseguenze.



23.8.16

I GRULLINI PRETENDONO LE CASE DI PROSTITUZIONE PER LE DONNE!

di Gianni Lannes


Uno si aspetta dagli onorevoli pentastelluti azioni concrete di rivendicazione della sovranità perduta dall‘Italia. Invece. Gli iscritti al M5S chiedono la riapertura delle case chiuse. E le iscritte? Mah, saranno d'accordo pure loro? E’ la classica idea uscita al bar alla fine di un paio di birre e partorita dall'angoscia di non sapere cosa fare perchè, il giorno dopo, sui giornali e in Parlamento, si accorgano dei grullini. L'obiettivo è soltanto di nascondere questo sfruttamento schiavistico alla vista sociale. Invece di progredire sul piano etico e sociale, l'Italia così arretra sempre più, segnando una degenerazione politica.

SACCO E VANZETTI


di Gianni Lannes

99 anni dopo la loro uccisione, Maria Ferdinando Sacco, nipote di Nicola Sacco, da Torremaggiore nella Daunia, ha scritto una lettera al presidente degli Stati uniti d’America, Obama, a papa Bergoglio e al presidente Mattarella. L’intento è quello di giungere attraverso atti formali alla «completa riabilitazione storica, sociale ed etica di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, cittadini italiani, emigrati negli Stati Uniti d’America, e lì assassinati sulla sedia elettrica il 23 agosto 1927, a seguito di un processo basato esclusivamente su pregiudizi politici e razziali, in cui vennero violati i diritti della difesa».

riferimenti:


NUCLEARE IN ITALIA: RITARDI, IMBROGLI, SEGRETI E MENZOGNE DI STATO!





di Gianni Lannes


Un esecutivo tricolore menzognero, evasivo, omertoso ed un'opposizione grullona nei fatti ciarliera, populista, retorica e infine inconsistente. In materia atomica il governo dell’ineletto Renzi non ha risposto a ben 69 atti parlamentari (gran parte dei quali privi di sollecito, frutto di copia-incolla di interrogazioni e interpellanze precedenti, nonché di inchieste giornalistiche), che giacciono inevasi in un cassetto di palazzo Chigi. A parte l'accatastamento di parole, nei fatti non c'è alcuna efficace azione politica di contrasto alla deriva istituzionale. Il parlamento degli onorevoli illegittimi (piazzati in poltrona con l'incostituzionale porcellum) si è fatto esautorare senza fiatare. Mai vista dal 1948 ad oggi, una massa di onorevoli numericamente consistente ma tanto inconcludente.

Come mai si continuino a costruire depositi temporanei di scorie nucleari, investendo ingenti risorse che invece dovrebbero essere destinate alla realizzazione del sito unico nazionale?

BASILICATA: SFRUTTATA E DEGRADATA

 foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

 di Gianni Lannes

Dalle sorgenti d’acqua cristallina di un tempo zampillano ormai i rifiuti del greggio. Il petrolio non ha arricchito la gente lucana, ma ha regalato agli autoctoni soltanto inquinamento, degrado ambientale e malattie. Anche le dighe lucane (a partire dal Pertusillo) che riforniscono d’acqua la Puglia sono inquinate dagli scarti petroliferi, come è ben noto alle autorità di ogni ordine e grado almeno dal 2010. Secondo l’Istat, la Lucania è la regione più povera d’Italia, a cui fornisce l’oro nero, con politicanti venduti al miglior offerente: dalla Total all’Eni, e la popolazione passiva se non proprio inerte. Un certo Romano Prodi ha dichiarato in una conferenza pubblica, che bisogna estrarre ancora più petrolio. Vale a dire: sfruttare senza pietà e a più non posso una terra meravigliosa, fino a ridurla una landa moribonda.