7.9.17

VACCINI: INIEZIONI LETALI


di Gianni Lannes

Il governo italiano sta eseguendo un mandato internazionale (ordini) datato 29 settembre 2014, che in Italia non si è mai discusso prima.

Il 90 per cento dei vaccini e delle medicine servono per abbassare le difese immunitarie degli esseri umani ed in particolare dei bambini, in modo da indurre dipendenza, in modo da avere gente sempre "malata" e che quindi per tutta la vita consumerà farmaci. Così le multinazionali farmaceutiche lucrano sulla vita e i medici uniti ai politicanti incassano le briciole.

Due righe per far notare l'omogeneità stilistica dei fanatici della siringhetta: 1) solo i titolati possono discutere 2) se un titolato ne discute, ma in disaccordo, è ignorante e quindi va espulso 3) se un non titolato parla degli interessi economici è complottista quindi 4) chi dubita è paranoico 5) chi dubita è pericoloso 6) chi dubita è ridicolo 7) chi dubita è fascista (ossimoro).

3 commenti:

  1. Dott.Lannes buonasera, sono Meri.Le chiedo gentilmente cosa pensa di questo movimento che si riunira a Roma 11 settembre prossimo? Promuove anche il discorso di autodeterminazione e variazione anagrafe---https://www.popolounico.org/ Sara' la volta buona per far sentire la voce di coloro che non accettano piu' queste imposizioni?

    RispondiElimina
  2. Il popolo e' pecora ignorante: Per caso mi sono imbattuto in una discussione su fessbook di persone proprietarie di cani, che allegramente postavano foto dei propri animali che si sottoponevano a vaccinazione obbligatoria...leggere la superficialità e la cattiveria dei commenti nei confronti di chi contesta una vaccinazione selvaggia ed inutile su bambini mi ha fatto inorridire...frasi del tipo "ne capisce più il mio cane delle mamme informate", "non capisco perché questi genitori rompono tanto le balle", "una legge e'legge e come tale va rispettata", "ma cosa rompono le scatole,potrebbero pensare ai problemi veri(quali?), ecc ecc ecc...l'Italia non s'è desta, si e'persa!!

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.